Zeppole di S. Giuseppe

Come ogni anno si rinnova la consuetudine, sempre gradita e attesa, della preparazione delle zeppole di S. Giuseppe. Un dolce che unisce la bontà sempreverde della pasta choux alla crema pasticcera con l’aggiunta di quel tocco di “teatralità” nel presentarsi alla vista che rende le zeppole buone al palato ma anche alla vista. Forse uno dei dolci più spensierati che io conosca, senza troppe pretese gourmet e adatto al forno ma anche alla frittura. Per prepararle ho una ricetta collaudata nel tempo (utilizzata anche per i bignè) che necessità, oltre degli ingredienti, anche del sac à poche, o tasca del pasticcere, per dare forma alle zeppole e per farcirle con la crema; fondamentale quindi esserne muniti!

Per la pasta choux (per circa 8 zeppole):

250 ml di acqua, 125 gr di burro, 1 pizzico di sale, 150 gr di farina, 4 uova intere.

Per la crema pasticcera:

500 ml di latte intero, 3 tuori, 300 gr di zucchero, 40 gr di amido di mais (maizena), semi di vaniglia o vanillina in alternativa, 20 gr di cacao amaro in polvere.

Io, per ottimizzare al meglio il tempo – cosa fondamentale se dovete star dietro al lavoro, la casa, il bimbo, il compagno, lo sport e del tempo solo per rilassarsi… – preparo prima la crema.

Metto a scaldare il latte e intanto in un altro tegame unisco ai tuorli lo zucchero, la vaniglia e la maizena setacciata. Una volta miscelati per bene questi ingredienti unisco poco per volta il latte caldo, continuando a mescolare. Pongo sul fuoco il tegame e sempre mescolando (si dice sempre nello stesso verso) attendo che la crema si addensi. Prima che sia assolutamente pronta tenderà a fare come dei grumi, a quel punto basta mescolare un po’ più energicamente e come per magia svaniranno: garantito. Quando crediamo che sia densa al punto giusto, ne versiamo una metà in un piatto fondo e la copriamo a diretto contatto con della pellicola per evitare la formazione della fastidiosissima pellicina. All’altra metà, a fuoco spento, aggiungiamo il cacao amaro e mescoliamo per bene. Altro piatto, altra pellicola e la crema è fatta!

Passiamo ora alla pasta choux:

Mettiamo a sciogliere il burro nell’acqua con il sale. Non appena sarà sciolto versiamo tutto d’un botto tutta la farina e mescoliamo velocemente. Dopo non molto si creerà una palla liscia ed elastica fantastica. Io personalmente resto sempre stupita da questo impasto…provare per credere… Quando questo composto si sarà raffreddato, andiamo ad aggiungere le uova una per volta. Dico una per volta perché l’impasto non deve essere né troppo liquido né troppo denso e quindi a seconda della grandezza delle uova c’è il caso che ne servano meno, difficilmente di più.

Fatto questo mettiamo della carta da forno su di una teglia e accendiamo il forno a 190° in modalità statica, inseriamo la pasta nel sac à poche e formiamo delle ciambelline. Chiaramente si gonfieranno in forno, quindi distanziatele tra di loro. 30′ circa e dovrebbero esser pronte, molto dipende dal forno che utilizzate, ognuno conosce il proprio!

Una volta cotte lasciatele raffreddare e procedete poi con la guarnizione. C’è chi fa mezzo giro con la crema al cacao e mezzo con la crema semplice, io quest’anno farò un intero giro al cioccolato e aggiungerò al centro la crema pasticcera semplice e su decorerò con scaglie di cioccolato.

Buon appetito!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...