Comfort food: PEPERONI RIPIENI

Devo ammetterlo, io amo mangiare. Scrivere, cucinare, sperimentare, tutto questo è arrivato in seguito, con la consapevolezza, la conoscenza, ma la passione per le buone cose, il profumino che si insinua in ogni anfratto della casa, e quel piacere lungo un boccone, hanno radici ancestrali nella mia vita gastronomica e nella mia vita in generale.

I peperoni sono tra i miei ortaggi preferiti insieme alle melanzane, li mangerei (e li mangio) cotti in qualsiasi maniera, conditi in qualsiasi modo e con qualunque abbinamento. Una garanzia per il mio palato, un macigno per il mio stomaco, ma potrebbe valere lo stesso discorso che si fa per le donne che han male ai piedi con i tacchi alti. Come si dice? Se bella vuoi apparire, un po’ devi soffrire?! Bè, applicherei la stessa regola ai peperoni… Buoni, buoni, buoni, ma alle volte difficili da digerire. Io preferisco di gran lunga soffrire un po’ che non mangiarli. Un cucchiaino di bicarbonato e passa la paura!

Per questa ricetta occorrono (per 2 persone che “mangiano” e non fanno finta):

3 peperoni misti, 500 gr di carne macinata, 1 uovo, parmigiano, pane raffermo o pane in cassetta, 250 ml di latte, aglio, capperi, prezzemolo, sale, pepe. 400 gr di sugo semplice di pomodoro.

Potete pelare un po’ i peperoni (se volete renderli più digeribili appunto)  ma considerate che una volta cotti la pelle si staccherà da sola, volendola togliere.

A seconda della forma del peperone, creerò o delle barchette o delle “coppette” che andranno a contenere il ripieno. Puliamo dai semi e dai filamenti bianchi i peperoni e dedichiamoci alla farcia di carne. Bagnamo con il latte il pane raffermo e una volta ben ammorbidito, strizziamo il latte in eccesso e aggiungiamo il pane alla carne, il parmigiano (o qualsiasi altro formaggio preferiate), il sale, il pepe, il prezzemolo, i capperi, un po’ di sugo di pomodoro per renderlo bello umido e l’uovo. Amalgamiamo per bene tutti gli ingredienti e andiamo a riempire i peperoni. Una volta finita questa operazione ricopriamo con il sugo rimasto.

Inforniamo il tutto a 240° per circa 30′. Volendo potete cuocere anche il picciolo del peperone per andare poi a chiuderlo una volta cotto. Così, per fare scena!

Potete utilizzare anche altri tipi di formaggi stagionati, un pecorino un po’ più deciso ad esempio. Molto dipende dal carattere che volete abbiano questi peperoni. In ogni caso il buon risultato è garantito! Ottima soluzione come piatto unico o come appetitoso secondo..

Provare per credere! Ma chi deve ancora provare?!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...