Dolce (semi) estivo: torta alle pesche

Le prime pesche che valga la pena di assaggiare, la voglia di coccolarsi un po’ e fare un dolce in un pomeriggio dal clima piovoso andante. Se i presupposti di una giornata feriale sono questi, non potete non provare a fare questa torta profumatissima che collega il gusto estivo al grigio di un cielo che non promette nulla di buono.

L’impasto di questa torta è assolutamente perfetto per utilizzare anche altri tipi di frutta: dalle classiche mele (e cannella) , alle fragole, dall’ananas per i più intrepidi, ai frutti di bosco. La stagione vi guiderà nella scelta del frutto adatto!

A me piaceva molto l’idea di ritrovare in un boccone la dolcezza ma anche l’acidulo frizzante della pesca che dona a questo dolce quel guizzo per mangiarne sempre un altro pezzettino.

Per una tortiera da 28 cm ho utilizzato:

300 gr di farina, 200 gr di zucchero, 100 gr di burro fuso, 3 uova, un pizzico di sale, un bicchiere di latte, una bustina di lievito, scorza e succo di limone, 4 pesche mature.

Per prima cosa sbucciare le pesche e farle a fettine non troppo sottili e metterle a macerare con dello zucchero e il succo di limone per non farle annerire. Montare le uova con lo zucchero fino a che il composto non risulta spumoso, aggiungere a seguire la scorza grattugiata di un limone, il sale, il latte e il burro fuso, il lievito e infine la farina setacciata, facendo attenzione a non lasciare grumi. Io ho utilizzato le fruste per tutto il tempo.

Imburriamo e infariniamo una teglia non troppo bassa, o in alternativa utilizziamo della carta da forno umida per rivestire il tegame, versiamoci  il composto, accendiamo il forno a 180°. Iniziamo quindi ad aggiungere dall’alto le fettine di pesca, andando a riempire più o meno uniformemente il composto. Il succo residuo potrete spargerlo sulla superficie insieme a dello zucchero che aiuterà a caramellare un po’ la superficie in cottura e darle un bel colore dorato. 45′ circa e la nostra bella torta sarà pronta!

Mangiata appena tiepida è fantastica, ma secondo me rende bene anche fredda, accompagnata con della panna o dello yogurt soft (tipo gelato) che ormai si trova in quasi tutte le gelaterie: così facendo, potrebbe diventare anche una valida proposta per una cena estiva. La creatività vi verrà in aiuto per la migliore presentazione di questo dolce semplice ma dal gusto fresco e ammiccante!

 

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...